giovedì 3 aprile 2014

Ogni tanto mi sento rivolgere una domanda di cui fatico a capirne il senso: "ma tu quanti libri hai scritto?". E la risposta che solitamente do é "nessuno", notando la smorfia schifata del mio interlocutore. Ora, non mi risulta che la quantità di pagine che uno ha scritto sia un elemento di valutazione particolarmente attendibile. Mi verrebbe voglia di spiegare che ho scritto decine di racconti e che i libri che ho pubblicato fino adesso erano solo raccolte o testi a più mani ma poi, alla fine di ogni discussione, il mio pensiero è quasi sempre lo stesso....



Nessun commento:

Posta un commento